40° 5^ Gruppo Elicotteri

Il 5° Gruppo elicotteri della Marina Militare ha festeggiato i 40 anni della costituzione aprendo al pubblico la base di Luni (sp) in una cerimonia nel corso della quale si appreso che il reparto sarà il primo a ricevere il nuovo NFH-90, versione navale di questa famiglia di elicotteri. In aggiunta ad una statica di aeromobili precedentemente in servizio al reparto, erano esposti materiali e mezzi in linea, fra cui ab-212ASW ed EH-101 nelle diverse versioni e configurazioni, nonchè materiali in dotazione al raggruppamento incursori, erano inoltre presenti il primo esemplare dell' elicottero NFH-90 destinato alla marina olandese ed il dodicesimo destinato all' esercito italiano.

Alla cerimonia tenutasi venerdì 30 ottobre hanno partecipato il Comandante in capo della Squadra Navale, Amm. Sq. Luigi Binelli Mantelli e il comandante delle forze aeree della marina militare, C. Amm. Paolo Treu, accolti dai comandanti di Maristaeli Luni e del reparto, C.V. Renato Battelli e C.F. Fabio Livaghi. Con un organico attuale di 120 unità ed una componente di volo oggi costituita da 10 elicotteri Augusta/Bell AB-212 ASW, il 5° gruppo elicotteri è stato pioniere della presenza della componente aerea della Marina presso la base di La Spezia, svolgendo un' importante attività di sperimentazione dei velivoli acquisiti dalla forza armata, come ha voluto sottolineare nel proprio messaggio augurale il Capo di Stato Maggiore, Amm. Paolo la Rosa.

Come avvenne per l' AB-212, il reparto sarà pioniere anche per il nuovo elicottero imbarcato NH Industries NFH-90, i cui primi esemplari saranno consegnati nel prossimo futuro. Il 5° gruppo elicotteri avrà il meritato onore di ricevere per primo questa prestigiosa macchina e di portarla al battesimo operativo, ha dichiarato Treu, ricordando anche i molteplici teatri operativi in cui il reparto si è cimentato con una spiccata professionalità e grande umanità, dalle ardue terre dell' Afghanistan, inquadrati nella Task Force "pantera", agli agitati mari dei pirati della Somalia, ove l' elicottero si è rivelato un formidabile deterrente.

L' Amm. Sq. Luigi Binelli Mantelli ha invece evidenziato l' importanza delle forze aeree della marina militare quale moltiplicatore di forze, dalle operazioni nell' oceano Indiano del Gruppo Navale incentrato sulla portaeromobili Garibaldi con i velivoli stovl multiruolo AV-8B PLUS, alla missione sotto il comando ONU nelle acque antistanti il Libano ed ai più recenti impieghi nel Corno d' Africa, ed in supporto alla popolazione civile in Abruzzo ed a Messina, dando luogo alla consegna delle onorificenze a nove membri del reparto per l' attività svolte nelle diverse missioni.

Il 5° Gruppo elicotteri ha totalizzato nel corso dei suoi primi quarantíanni di vita circa 75.000 ore di volo, portando a termine un' ampia gamma di compiti, che comprendono quelli relativi alla sorveglianza delle unità appartenenti a paesi del blocco sovietico, le missioni nel Golfo Persico, Somalia, nella ex-Jugoslavia, Albania, Libano ed Afghanistan, nonchè agli innumerevoli interventi a supporto della popolazione civile.

PHOTOGALLERY