ITALIAN BLADE 2015

  

Presso l’ aeroporto militare Tommaso Fabbri di Viterbo, si è svolta dal 22 Giugno al 2 Luglio, l’esercitazione internazionale “Italian Blade 2015,” All’esercitazione hanno preso parte, diversi elicotteri di nazionalità europee, Slovenia Ungheria, Repubblica Ceca, Belgio, Austria, Germania, Italia, che partecipano al progetto dell’Agenzia Europea della Difesa (Eda).

L' Italia, che ha contribuito con il contingente di Uomini e mezzi più numeroso all’esercitazione, attraverso l’ Aviazione dell’Esercito (Aves) e la Marina Militare, ha assunto anche il comando dell’esercitazione, che ha visto coinvolti milleduecento militari europei, 32 elicotteri di diverse tipologie. Scopo dell’ Italian Blade 2015, era l ‘aumento di livello di cooperazione, scambio di interoperabilità, per operare prontamente ed efficacemente, ovunque sia richiesto, in qualsiasi teatro operativo, per raggiungere gli obbiettivi assegnati.

Nel suo intervento a fine esercitazione, Andy Gray rappresentante dell’Eda ha sottolineato: “Il fulcro di tutto sono sempre le persone, dobbiamo imparare a fidarci l’uno dell’altro, a sentirci uniti e ad avere fiducia in chi ci sta accanto, a prescindere dalla sua nazionalità. Se impareremo questo saremo sicuramente una forza armata, più efficace e interoperabile”. Nel suo intervento finale rivolgendosi al personale, Il comandante dell’AVES, Gen Antonio Bettelli, ha detto: “Sono orgoglioso dei risultati che tutti voi avete saputo ottenere nel corso di questa esercitazione, auguro a tutti voi di poter custodire e tramandare questa significativa esperienza quale seme per un futuro di sempre maggiore integrazione tra le nazioni europee”.

Fonte (Aves)

Un sentito ringraziamento al Colonnello Massimo Meola e al suo staff per la loro disponibilità

Luciano Zanini

GALLERY

——————————————————————————————————————————————–